| 10 commenti ]

Da qualche giorno è stato rilasciato Wordpress 2.7, per l'occasione rispolvero una guida che avevo scritto qualche tempo fa. Non ci sono grossissime differenze e la procedura resta davvero molto semplice se si ha un minimo di dimestichezza con la riga di comando.
Se volete avere un'anteprima delle nuove funzionalità introdotte dalla versione 2.7 vi consiglio di guardare questo video:


Avvertenza: in questa breve guida si parla di installazione da zero, se volete aggiornare una vecchia installazione di Wordpress le cose sono un po' più complicate.
Altra cosa molto importante: do per scontato che siano installati apache, mysql e php; se così non fosse provate a usare questo comando
sudo apt-get install apache2 apache2-mpm-prefork php5-mysql mysql-server php5 libapache2-mod-php5 php5-cgi php5-gd php5-cli
1. Creazione del database
mysql -u root
create database wordpress27;
\q

2. Download Wordpress
cd /var/www/
sudo su
wget http://wordpress.org/latest.tar.gz
tar xzvf latest.tar.gz
cd wordpress/

3. Configurazione iniziale
mv wp-config-sample.php wp-config.php
Modificare la configurazione del database nel file wp-config.php. Ho evidenziato in rosso i valori da cambiare.

define('DB_NAME', 'wordpress27'); // Il nome del database
define('DB_USER', 'root'); // L'utente MySQL
define('DB_PASSWORD', ''); // ... e la password
define('DB_HOST', 'localhost'); // al 99% va bene così
4. Pubblicazione del Blogcd /var/www
cp -R wordpress blog
chown -R www-data.www-data blog
/etc/init.d/apache2 restart

5. Ultimi passi
Per completare l'installazione dobbiamo aprire il nostro browser preferito e digitare nella barra degli indirizzi
http://nome-o-ip-del-pc/blog/wp-admin/install.phpNella prima pagina ci verrà chiesto un titolo per il blog e un indirizzo di posta.

Nella seconda, invece, ci verrà assegnata una password per il primo collegamento (che potremo cambiare in seguito).

Dopo avere premuto sul bottone Log In potremo autenticarci con le credenziali che ci sono appena state assegnate.

Ed ecco la nuovissima dashboard.

6. Il nostro blog
Per visitare il nostro nuovo blog non dovremo far altro che aprire l'url
http://nome-o-ip-del-pc/blog/

10 commenti

Juann ha detto... @ dicembre 18, 2008 3:56 PM

Ma se non sbaglio tu usi la piattaforma ,blogger...
o mi sfugge qualcosa....
Ciao bellissimo template e ottimo blog...

hipst3r ha detto... @ dicembre 18, 2008 4:52 PM

Per Linuxiana uso effettivamente la piattaforma gratuita di Google.
Per altri progetti uso Wordpress.

Grazie per quell' "ottimo blog" :-)

Juann ha detto... @ dicembre 18, 2008 5:07 PM

Allora sei pronto per la mia domanda che ovviamente non centra niente con il post. Come hai fatto a mettere quella labels (cumunamente detta nuvoletta dei tag) su blogger, e una widget oppure hai modificato il codice del template. Sai te la voglio copiare...

hipst3r ha detto... @ dicembre 18, 2008 5:23 PM

Modifica al template.
Presto su Blogger-facile troverai tutorial all'uopo...

Juann ha detto... @ dicembre 18, 2008 7:23 PM

Grazie ancora... Mooolto gentile.

hipst3r ha detto... @ dicembre 19, 2008 10:53 AM

Figurati. Ora sono curioso di vedere il tuo blog...

Juann ha detto... @ dicembre 19, 2008 2:37 PM

Sai non piace farmi pubblicità su altri blog quindi il nome è falso.. Il mio blog comunque parla di Gnu/Linux e della grande rete.
Ciao

hipst3r ha detto... @ dicembre 19, 2008 2:47 PM

Bah... come vuoi tu...

nemo ha detto... @ marzo 18, 2009 11:57 AM

Scusami, ma con questo metodo si installa wordpress in locale, giusto? Allora volevo chuederti: è possibile collegare wordpress in locale con la piattaforma di wordpress.com?

hipst3r ha detto... @ marzo 18, 2009 2:46 PM

Risposta veloce e un po' a naso: no.
Risposta un po' più meditata: dipende. Potresti implementare un meccanismo di redirect (ma bisogna vedere se wordpress.com lo permette) dall'URL attuale al tuo Wordpress in locale, a condizione però di avere un IP fisso e/o di usare un servizio di DNS dinamico. Diventa un pochino complicato.

Quale risultato vorresti ottenere?

Posta un commento